SOSTENIBILITÀ

Dalla sua costituzione, oltre 40 anni fa, l'impegno di COEXPAN per la sostenibilità è stato assoluto sia dal punto di vista ambientale sia da quello sociale ed economico.

Essere all'avanguardia nell’espansione e nell'uso di materiali biodegradabili o compostabili è parte della nostra storia.

Oltre alle azioni all'interno di ogni fabbrica per evitare il possibile impatto ambientale e sociale, COEXPAN collabora ed è parte di diverse associazioni locali e internazionali, con l'obiettivo di promuovere e realizzare la prevenzione della produzione di residui di plastica, la loro valutazione e riutilizzo.

Per questo motivo, destiniamo le risorse tecniche e umane necessarie per la definizione, attuazione e mantenimento di sistemi di gestione e di buone pratiche aziendali. Promuoviamo una cultura di miglioramento continuo, basata sui principi del Lean Manufacturing, che soddisfa gli standard più avanzati, per condurci al pieno conseguimento degli obiettivi, il successo aziendale, il rispetto dei requisiti dei nostri clienti e delle norme locali di applicazione, compresi gli aspetti di sicurezza sul lavoro, ambientale e di responsabilità sociale aziendale.

Tutte queste misure ci permettono di ottenere una maggiore concorrenzialità e differenziazione sul mercato globale.

Oltre ad adempiere alla nostra politica di responsabilità sociale aziendale, tutte queste misure ci permettono di ottenere una maggiore concorrenzialità e differenziazione sul mercato globale.

Impegno sociale

COEXPAN, insieme al resto delle divisioni del Gruppo Lantero, collabora da vicino con la Fondazione Tomillo, un ente privato senza fini di lucro che si adopera per ottenere l'integrazione sociale degli individui e dei gruppi più vulnerabili, attraverso l'educazione, il miglioramento dell'occupabilità, il rafforzamento delle reti sociali, l'analisi e l'innovazione.

La Fondazione Tomillo sorge oltre 30 anni fa, grazie a Javier Lantero e Manuel Fierros, uniti dal desiderio di fare qualcosa di utile per la società, attraverso un progetto solidale per aiutare i più bisognosi. Nasce per dare risposta immediata ai problemi di disoccupazione di quel momento, creando piccole aziende per dare impiego a giovani con scarse risorse e bassi livelli formativi, fino a diventare quello che è oggi: un progetto che ha cambiato la vita di oltre 600.000 persone.